sabato 9 aprile 2016

DOGHE DI PELLE ATTONITA



Quelle tue sfuriate violente
paravento
d’una intensa fragilità sepolta
sconfinano
su corde allentate
da un tempo atrofizzato
Accordi lontani
d’un riso raddolcito
vibrano ancora
nella reminiscenza d’una primavera
accovacciata
su provocanti corolle silenziose…
Non è un pretesto
sognare
tue bocche d’amore
ma una fuga
da quella grandine grigia
che raffreddi
senza tregua
doghe di pelle attonita

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati ottobre 2015

10 commenti:

  1. quanta intensità come sempre in queste tue righe ...la reazione di bisticci violenti, il tempo che si cristallizza, il sentimento che viene meno..bellissima come sempre..
    Bacio soave adorabile creatura

    RispondiElimina
  2. Versi, come sempre, contrassegnati da una certe raffinatezza formale e dotati per altro di un notevole contenuto introspettivo, sicchè il componimento da descrittivo diviene analitico, evidenziando così uno stato d'animo particolarissimo, proteso a indagare la psicologia dell'amore.
    Complimenti e saluti all'autrice.

    RispondiElimina
  3. Rosa Santinelli stupenda lirica, complimenti situazione malinconica descritta in modo molto profondo armonico e scorrevole,, la solitudine fa emergere ricordi positivi e negativi, ci si attacca a questi piuttosto del nulla, bravissima, ciao baci buon sabato rosa.)

    Bruno Amore Fuori e dentro di noi, sempre tormenta.

    Luisa Alessandri Quando la nostalgia avanza sui nostri ricordi, ci addentriamo con sorrisi o lacrime amare. Ma tutto ciò che è il nostro vivere va ricordato sempre, non solo attimi meravigliosi, ma anche del dolore. Silvia tra le tue più belle!! Credimi è una meraviglia.

    Marta Molinelli Bella

    Simonetta Simoncini introspettiva solare energica e magnifica

    Silvia De Angelis Grazie infinite a tutti, felice sabato



    RispondiElimina
  4. Violenti bisticci allentano le maglie del cuore su un sentimento che non dona più gioia né splendore all'anima, ma la mortifica. Paragonando il rapporto ai tempi passati tutto è andato via via in declino e rimane solo il ricordo, forse neppure il rimpianto che viene surclassato dal dolore per una storia d'amore finita nell'oblio. Bellissima, complimenti Silvia. Un grande abbraccio e buon pomeriggio!
    Grazia Denaro

    RispondiElimina
  5. Silvia,
    Gosto muito de seus poemas, cujos temas estão sempre ligado ao que de melhor há, no que se relaciona ao homem e a mulher.
    É excelente este seu poema, e dele destaco estes versos:

    "Accordi lontani
    d’un riso raddolcito
    vibrano ancora
    nella reminiscenza d’una primavera
    accovacciata
    su provocanti corolle silenziose…"

    Um bom final de domingo.
    Abraços.
    Pedro.

    RispondiElimina
  6. Sempre un gioco d'arte le tue parole Silvia, Bravissima
    Maurizio

    RispondiElimina
  7. Ti ho già detto che il tuo header è straordinario? Unico e sensuale come le tue poesie.

    RispondiElimina
  8. Sempre intenso e accattivante il messaggio che veicolano le tue splendide parole. Molto bella e apprezzata. Un abbraccio a te e buon inizio settimana. Stefania

    RispondiElimina
  9. Leggerti è sempre emozionante, buona serata!

    RispondiElimina
  10. Fragilità sepolta nel verbo violento...affascinante e profonda poesia, complimenti!

    RispondiElimina