martedì 27 ottobre 2015

PORCELLANATE CAREZZE

 Nella tua incapacità d'amare
ti addentri
silenzioso
negli spiragli lavici
del mio sorprendere assensi di vita
Scalpiti sulla linea del tallone
marcata da sonorità negate
Si fan forti
nella mia espansione d'ambra
sagaci porzioni di tempo
ove far rivivere
angoli in penombra
impreziositi da dolci sguardi
e slanci di polsi liberi
ove assaporare porcellanate carezze
in bilico sul bordo d'un'emozione

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati maggio 2012

10 commenti:

  1. Chi ama osa senza pudore..sempre.
    Grande Silvia.
    Bravissima come sempre
    Il mio abbraccio
    Maurizio

    RispondiElimina
  2. Brutta cosa l'incapacità di amare , mascherata da audaci carezze che possono indurci a false illusioni..
    Sempre bravissima.
    Bacio soave!

    RispondiElimina
  3. dopo le carezze porcellanate l'amore intenso

    RispondiElimina
  4. Desiderio d'amore donato con slanci, carezze e dolci preliminari che fanno scattare il sentimento che prima parte dal cuore e poi accende l'eros, un connubio perfetto in un atto d'amore che viene intensamente coccolato, a differenza di chi ama accendere il fuoco senza accenderne anche l'emotività, il fuoco in un secondo brucia e si spegne , lasciando solo fastidioso fumo. Silvia, sei grande poetessa nel tuo incedere in queste auliche liriche. I miei più sinceri complimenti mia cara amica. Ti auguro una bellissima giornata e t'invio un grande bacio.
    Grazia Denaro

    RispondiElimina
  5. Rosa Santinelli
    ciao Sivia stupendi pensieri molto delicati e teneri,bravissima, bellissimo il finale, ciao grazie buona giornata rosa.)

    RispondiElimina
  6. Luisa Alessandri
    Spesso c'è incapacità di Amare ma basterebbe davvero poco riuscire a far felice chi vorrebbe più passione e ricercatezze, come carezze e risvegli dei sensi. Che lessico eccezionale mia cara Poetessa.

    RispondiElimina
  7. Franco Sbuffa
    Sempre stupito dalla tua capacità di poetare così bene. Ti muovi tra porcellane delicate e spiragli lavici, con grande bellezza e maestria. Una poesia penetrante, un oblio di eros ... Compli.

    RispondiElimina
  8. Ela Gentile
    I tuoi versi son figli della tua penetrante sensibilità. Pregevoli e significativi questi ultimi, piaciuti molto. Superlativa come sempre, brava

    RispondiElimina
  9. Bravissima Silvia, come sempre.

    RispondiElimina
  10. Un'altra raffinata ed intrigante descrizione dell'amore, esaminato nei suoi aspetti fisici.
    Complimenti.

    RispondiElimina