venerdì 23 gennaio 2015

SVOGLIATURE



Ora che le  mie mani
confidano  nell’appiglio
dei tuoi dolci scivoli
verso l’inverdire delle tempie
evade lentamente
il senso di vuoto dei consueti dì
messi a tacere
dalla matrice d’una podestà levigata
d' un’eccellenza d’oriente
che prediliga una gestualità carica
di spregiudicate svogliature d’amore

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati novembre 2013

4 commenti:

  1. Sempre originalissimi e di bella lettura i tuoi versi d'amore
    Saluti, Marco

    RispondiElimina
  2. Piacevoli le tue svogliature d'amore....
    Ciao Silvia, Eleonora

    RispondiElimina
  3. Ancora ricercatezza e sensualità nello slalom di pensieri che caratterizzano la poesia di quest'autrice.
    Un cordiale saluto.

    RispondiElimina
  4. Piacevole lettura di questi originali e sensuali versi d'amore. Sempre gradita. Buon inizio settimana, Stefania

    RispondiElimina