giovedì 18 dicembre 2014

T R E

                                                                            
                                                                         

Cerchi concentrici
s'avvolgono l'un l'altro
emettendo
soffice gorgoglio

Morbide moine
intrecciano dita
sul poggiar dè palmi

Muovono attraenti
quasi impercettibili
gemiti lievi

Sfiorano
sensoriali percezioni
colui
estraneo intrepido
razionale
scavalca confine

Impugnato
nel frangente
suo balalaico strumento
s'insinua
fra i due orchestranti

Intrigante
oltrepassa
libidinoso limite
rincorrendo
predilette
altrui gestualità

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati ottobre 2010

2 commenti:

  1. Oltre le parole bellissime il titolo e intrigante.. Un abbraccio Silvia

    RispondiElimina
  2. Lasci immaginare tutta l'intimità e questa volta oltre!...senza alcuna volgarità però...anzi.
    Meravigliosa.

    RispondiElimina