venerdì 6 dicembre 2013

UN RICHIAMO

                                               

Nella reversibilità
d’una geometria
intellettuale e amorosa
abbiamo intonato insieme
sintonie inscindibili
parallele
all’allusione mordente di vita
Scalpore e silenzi
hanno scandito
una gamma di sommosse
in cui gioire di pensieri affini
venati di viola e giallo cromo
S’identifica allora
il sentore d’una beffa esistenziale
diafana nella sua parata
rarefatta da una manciata di speranza
scalpitante non poco
sull’apice
d’un denso richiamo amaranto

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati giugno 2013

6 commenti:

  1. L'andazzo di un menage a due: momenti d'amore, momenti di baruffa e poi ritorno del sereno, il tutto scritto con versi eleganti e mai sopra le righe, cara Silvia, Ti auguro una bella serata e t'invio un grande abbraccio!
    Grazia Denaro

    RispondiElimina
  2. Versi bellissimi e carichi di originalità, in un messaggio d'amore
    Saluti,Marco

    RispondiElimina
  3. ciao Silvia, bellissima descrizione cromatica delle varie fasi amorose, che si alternano nella vita, per arrivare al clou della passione, complimenti, buona giornata rosa, a presto,baci.

    RispondiElimina
  4. Grazie delle gradite osservazioni, a tutti gli autori ed amici, un abbraccio, silvia

    RispondiElimina
  5. In amore le parole non finiscono mai di nascere – l’importante è che il momento non venga mai disprezzato – non ce lo perdoneremo mai. Berta Biagini

    RispondiElimina
  6. Anche un debole richiamo amoroso, spesso è indice di ritrovamento di vita!
    Bacio amica bella!

    RispondiElimina