Translate

mercoledì 17 luglio 2013

NEL VENTO CONTRARIO

                                                  

Mi nutro di sorsi d’amore
sfuggiti a mani addestrate
nelle tele voluttuose di echi remoti
Mi riportano alla fonte della tua bocca
ove recitavamo scene di vita vera
mai stanchi di quel bacio bagnato
Soffocava il respiro dell’universo
nella parabola diritta al cuore
e una ciocca mossa di capelli sul volto
Vive di carezze nascoste contro il muro
e onde rincorrenti bisbigli lontani
in quell’impeto inventato nel vento contrario
che sfugge vicoli ciechi nell’attesa di te


Silvia De Angelis tutti i diritti riservati marzo 2012

                                 

12 commenti:

  1. ciao Silvia,spesso ci si nutre di ricordi, nell'attesa che l'amore ricompaia, per sfuggire la tristezza, si sogna ad occhi aperti, complimenti lirica molto passionale e malinconica, bellissima, ciao grazie baci rosa, buona giornata.)

    RispondiElimina
  2. Sempre avvincenti i tuoi bei commenti, Rosa, e idonei al significato della lirica...
    Un abbraccio da un mare senza vento, silvia

    RispondiElimina
  3. Davvero belli questi versi nostalgici...Saluti, Marco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Marco, delle tue osservazioni, cari saluti, silvia

      Elimina
  4. Un intricato gioco d’amore si lascia catturare da situazioni alle quali non possiamo fare a meno di resistere. Berta Biagini

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sempre avvincenti i tuoi bei commenti, Berta.
      Grazie infinite, un forte abbraccio, silvia

      Elimina
  5. Il vento contrario adorata Silvia, non riuscirà mai a riportarmi quello che ho perduto...
    Appena si avvicina cambia direzione, in un continuo turbinio che dura all'infinito....
    Quanto ti voglio bene Silvietta!+++++++

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sempre affettuosa e attenta, al mio scrivere, Nella, ti ringrazio tantissimo delle belle parole...
      Un abbraccio, silvia

      Elimina
  6. Ricordare momenti intensi aiuta a sconfiggere la malinconia di un presente avaro...in versi affascinanti una riflessione che condivido in tutto. é bellissima Silvia! Buona giornata a te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto belle, e profonde, le tue considerazioni alla mia poesia, Rosanna, grazissime...
      Un bacio da un ventoso giorno di mare, silvia

      Elimina
  7. In controcorrente scene di un piacere lontano rivivono amorosi momenti di vita. Sorsi d’acqua quei baci in apnea che, fluttuanti come onde, fluiscono nell’arido percorso rinfrescando la memoria di un presente che ha bisogno d’amore, e intanto nell’attesa il respiro riprende vigore tra carezze tessute dall'avvicendarsi della bufera.
    Lirica di spessore, è un ricercare amore all'infinito tra passato e presente nell'incedere della vita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero bellissime, e di particolare intensità, queste tue considerazioni alla mia lirica d'amore...
      Ti ringrazio infinitamente e ti auguro una splendida sera, silvia

      Elimina