Translate

mercoledì 13 marzo 2013

ANCESTRALE INFINITO


La tua intraprendente sagoma
quasi in penombra
nel velato baciarmi
le ginocchia aperte
sfuma irriguardoso e lento svelare
calde nudità

Pensieri osceni travisano
quei palpitanti attimi
carezzanti setosi merletti inconsistenti

Sfiorano l' inconscio desiderio
di strappare dolcemente brandelli
di  tremula pelle
mentre battono pulsanti orgasmi
a ritmo ancestrale d'infinito


Silvia De Angelis tutti i diritti riservati aprile 2011

8 commenti:

  1. Nella penombra un lieve bacio si posa sulle calde ed intime nudità, tanto da risvegliare pensieri lascivi che aumentano gli spasmi di desiderio che portano ad orgasmo sublime. Bella la tua poesia d'amore nel descrivere le varie fasi dell'atto subliminale. Brava come sempre Silvia.
    Ti auguro un bel pomeriggio e ti mando un abbraccio!

    RispondiElimina
  2. Grazie delle tue gratificanti osservazioni, a questa lirica sensuale, Grazia, che si sofferma su intense emozioni di vita...
    Ti auguro una bella sera e ti abbraccio con affetto,silvia

    RispondiElimina
  3. L’amore non ha confini – ovunque estende il suo sentire – ovunque lascia traccia di sé - Berta B.

    RispondiElimina
  4. Condivido questo tuo bel pensiero sull'amore, Berta.
    Vivi una splendida sera, un abbraccio,silvia

    RispondiElimina
  5. versi sensuali ed elegantemente verseggiati... stupenda

    RispondiElimina
  6. Grazissime, Giacomo, delle intense parole di commento a questa lirica.
    Vivi uno splendido giorno, silvia

    RispondiElimina
  7. Sensualità e sentimento in versi raffinati nelle immagini espresse, capolavoro di maestria. complimenti Silvia ammirata, Giovanna

    RispondiElimina
  8. Che bello leggerti qui Giovanna! Grazie dell'appagante commento, un abbraccissimo,silvia

    RispondiElimina