Translate

venerdì 8 febbraio 2013

VENTRE D'AMORE




Eppur assai mi duole

questa forzata lontananza da te

perché il rumore della tua diversità

insinua sensibili suggestioni

nelle mie debolezze quotidiane

alleggerendo  quel non so che

che s'impone  nella stretta in fondo…

togliendo quasi il respiro

e la voglia di andare

Sono nei tuoi nodi intransigenti

per ammorbidirne il tiro

e rendere il giro della corda

fluttuante come  il tuo ansimare

quando interrompeva

lo squarcio dell’attesa

e sentiva con gli occhi

il ventre mio d’amore

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati febbraio 2013


10 commenti:

  1. Riflessioni piene di sensualità:bellissima e affascinante lirica!Complimenti Silvia!

    RispondiElimina
  2. La tua bella presenza qui, con intense osservazioni mi gratifica molto. Un abbraccio mia cara, silvia

    RispondiElimina
  3. Risposte
    1. Grazie cara Giovanna, un abbraccio, silvia

      Elimina
  4. stupenda sensuale ed elegante la poesia, stupendo il blog,complimenti Silvia, Giovanna

    RispondiElimina
  5. Graditissima la tua presenza e le tue intense parole in queso blog d'amore, un abbraccio,silvia

    RispondiElimina
  6. Credo che sotto questi versi si nasconda qualcosa non da tutti accettato – questa la sensazione avuta sin dai primi versi.Berta B.

    RispondiElimina
  7. Ognuno interpreta e sente le liriche, nella misura della sua anima...e questa è una cosa bellissima!
    Grazie del commento, Berta, buona serata e un abbraccio,silvia

    RispondiElimina
  8. Letta e riletta... anche qui una chiusa particolarmente piaciuta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' bello sapere che trasmettono intense sensazioni i propri versi....grazie delle belle parole, un sorriso per te, silvia

      Elimina