Translate

giovedì 31 gennaio 2013

MANI CHE SI TOCCANO





Mi piego su di te
ingorda dei tuoi scolpiti zigomi di pelle
fanno violare celate regressioni
d'antichi mosaici nei sotterfugi dell'anima
smorzano fragili echi mormoranti
cromano anse di desiderio
nell'inclinazione di pensieri spigolosi
levigati d'ascolto sottovoce
giochi d'amore s'intrecciano
nei capelli scomposti
mentre ondate di luce soffusa
inarcano piccole risa
smarrite nell'eco d'una musa
avvolgente dentro le mani che si toccano

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati giugno 2012

5 commenti:

  1. Splendido poetare Silvia! buona serata!

    RispondiElimina
  2. E' bello leggerti nel mio blog d'amore...grazie delle belle parole,un abbraccissimo,silvia

    RispondiElimina
  3. Particolarmente attratta da quelle piccole risa, capaci di far passare sotto gli occhi un fotogramma di scene di vero amore.


    RispondiElimina
  4. Sbadatamente ho tralalasciato il marchio di fabbrica - rimedio subito - Berta B.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente dei piccoli gesti spontanei, accrescono l'intensità di attimi d'amore...
      Grazie di leggermi, e di postare sempre originali commenti al mio scrivere.
      Buona domenica e un abbraccio, Berta, silvia

      Elimina